Thingvellir

Il nome di questo parco nazionale significa “pianura del Parlamento” e deriva dall’essere stato sede del parlamento islandese già dai tempi della colonizzazione, ovvero dal 930 d.C., fino al 1738. Il luogo ha anche notevole importanza naturalistica per la sua particolarità di trovarsi proprio in una spaccatura della dorsale medio-atlantica, regalando la singolare sensazione di passeggiare letteralmente in mezzo alle placche europea e nord-americana.

Il Parco Nazionale Þingvellir è uno dei siti storici e geologici più importanti dell’Islanda. La sua ubicazione, al confine tra le placche tettoniche nordamericana ed eurasiatica, offre una vista spettacolare dalla spaccatura della dorsale fino lago Þingvallavatn ed i ghiacciai dell’interno dell’Isola. La particolarità geologica è visibile lungo le numerose fenditure che attraversano il parco, tra cui la famosa Silfra, una fenditura sommersa dove si può fare snorkeling o immersioni in acque sorgive dall’eccezionale limpidezza cristallina.

Oltre al suo interesse geologico, Þingvellir si distingue per esser stato il luogo in cui si è tenuto l’Alþingi, l’antico parlamento islandese, uno dei più antichi del mondo. Fondato nel 930 d.C, l’Alþingi rappresenta un’importante parte della storia e della cultura islandese, dove venivano prese decisioni cruciali e si amministrava la giustizia. I capi clan che abitavano l’isola si riunivano qui varie settimane in estate, dopo aver affrontato lunghi viaggi con i loro cavallini. Le sessioni del parlamento si tenevano all’aperto, e le leggi venivano recitate ad alta voce, permettendo a tutti i presenti di ascoltare le discussioni. Nel luogo dove piantavano le tende, si tenevano scambi e si combinavano anche matrimoni.

Þingvellir non è solo un luogo di importanza storica e geologica, ma anche un’area di straordinaria bellezza naturale. I panorami offerti dal parco spaziano dal più grande lago d’Islanda, il Þingvallavatn, ai ghiacciai verso l’interno dell’isola. In una giornata limpida, la vista del lago con le montagne e ghiacciai in lontananza, è mozzafiato. Questo lago è anche un luogo popolare per la pesca e altre attività ricreative.

Il parco è ricco di flora e fauna uniche. Le distese erbose, i campi di lava e le foreste di betulle creano un habitat ideale per una varietà di specie animali e vegetali. È comune ammirare una grande varietà di uccelli. La primavera e l’estate portano una profusione di flora selvatica mentre il giallo e rosso delle foglie in autunno colora il paesaggio: ogni visita è un’esperienza visiva di grande bellezza.

Þingvellir offre anche numerosi sentieri escursionistici che permettono di esplorare i vari aspetti del parco. Che si tratti di una breve passeggiata attraverso le fenditure tettoniche o di un’escursione più lunga lungo le rive del lago Þingvallavatn, i visitatori possono godere di viste panoramiche e di un’immersione completa nella natura incontaminata. Le strutture del parco sono ben mantenute e offrono informazioni dettagliate sulla storia, la geologia e l’ecologia dell’area, rendendo ogni visita educativa e piacevole.

Sia che tu intenda dedicare poco tempo o una giornata intera, il Parco Nazionale Þingvellir rappresenta una tappa fondamentale per chiunque visiti l’Islanda.