Ísland, terra dei ghiacci, è il nome dato a questa terra dai popoli norreni che hanno iniziato ad abitarla poco più di mille anni fa.

Il clima in Islanda, in realtà, non tiene fede a questo nome ed è fortemente mitigato dalla Corrente del Golfo che investe in pieno l’isola. Il meteo è comunque fortemente variabile, forse non tanto quanto il detto “se non ti piace il clima di adesso, aspetta cinque minuti e lo vedrai cambiare”, ma sicuramente nell’arco della stessa giornata è possibile aspettarsi di veder avvicendare differenti condizioni climatiche anche più volte.

L’estate in Islanda è fresca ed è ragionevole aspettarsi temperature tra i 10°C ed i 18°C, con valori inferiori in casi sfortunati o superiori in situazioni che stanno diventando tutt’altro che rare.

In inverno le temperature medie in Islanda non son mai troppo rigide e generalmente si hanno valori intorno allo zero termico, non dissimili da quanto si presenta nel nord d’Italia. La percezione del freddo può facilmente essere portata dal vento, ma è senz’altro contenuta dalla minore umidità rispetto alle nostre zone. Il vento a volte può essere molto forte, fatto cui non siamo abituati pertanto raccomandiamo prudenza. Anche in Islanda si stanno osservando i segni del riscaldamento globale, nel ritirarsi dei ghiacciai e nelle punte di temperatura oltre i 25° che per l’isola erano una volta eccezionali.

Stai per partire e vuoi essere sicuro del tuo abbigliamento? Consulta il meteo in Islanda per le prossime giornate dal sito https://en.vedur.is/: saprai così cosa mettere in valigia!